giovedì, settembre 20, 2007

...e risolleviamoci!

Allora, è abbastanza complicato spiegare come mi senta in questi gionri di nullafacenza che precedono uno dei periodi più attesi della mia vita.
L'unversità, mica balle, chiariamo...cioè: l'Università, con la U maiuscola e l'accento sulla a.
Architettura, signori. Scienzd dell'Architettura in Bovisa, al Poli. Sono felicissimo e davvero non so spiegare quanto, non riesco a concepire il dubbio che alcuni amici già all'uni e altri ancora jun po' indietro mi pongono nel non volere, o volere "ma non tanto" scoprire un modno nuovo. O meglio - se vogliamo - scoprire un po' di più quel mondo maledetto che stava fuori dalle calde (?) e accoglienti (?) mura del Liceo.
Io, invece, alla facciazza di tutti, davvero non vedo l'ora!

Basta per ora sappiate solo questo!
Probabilemnte scriverò qualcosa più avanti sulla sensazione provata nell'entrare in Bovisa non per un test, non per consegnare fogli, ma per andare là e studiare...che detto così...
però sì, ho voglia di studiare, finalemnte qualcosa che mi spezzerà la schiena, ma che vorrò capire davvero fino in fondo, perchè sarà quello che porterò avanti anch'io in qualche modo dopo!

1 mega bacio a tutti!
Vi voglio un bene assurdo!
XD

4 Comments:

Anonymous Floriana said...

è che a volte si parla per consolare se stessi, niente di più :D
è grande cominciare una cosa con la voglia di farla e con l'energia!
e tu di sicuro non ti addormenterai in classe e avrai un sacco di compagni di banco :P
bravo ric :)


una che si sta occupando del suo presente e anche del suo futuro con entusiasmo misto ad un sacco di altre cose che lo frenano.

bacio!

7:12 PM  
Anonymous Anonimo said...

paura paura paura....
andiamo, proviamo, buttiamoci, anche se nn sappiamo dove, proviamo.
"calde (?) accoglienti (?) mura del Liceo"? beh, erano mura, le conoscevi, magari nn tanto belle, ma sapevi tutto di loro (beh, se nn proprio tt, diciamo buona parte...). andiamo verso il nuovo, ora che è qua nn fa più così tanta paura...

11:59 PM  
Anonymous Anonimo said...

"andiamo verso il nuovo, ora che è qua nn fa più così tanta paura..."

Non sono per niente d'accordo. Solo un luogo comune. Spesso si ha molta più paura sdi ciò che si conosce piuttosto che di ciò che non si conosce: il futuro è adesso, è vero, ma è esattamente come pensavo sarebbe stato, e proprio per questo avevo paura. Proprio per questo ho paura: avere la certezza non vuol dire smettere di temere (purtroppo). Ma è comuqnue personale, immagino.

4:51 PM  
Anonymous Anonimo said...

E' meritevole l'approccio e l'entusiasmo, Bovisa merita questo modo di essere poichè ha visto fatica, disagi, soddisfazione di centinaia di operai e impiegati che riempivano le vecchie piccole e grandi aziende della zona.
In bocca al lupo e...ad majora!!!
un vecchio del Poli

6:07 PM  

Posta un commento

<< Home