venerdì, dicembre 09, 2005

venerdì 9 dicembre 2005:

Giornata da dimenticare

6 Comments:

Blogger Alexandra said...

?

7:25 PM  
Blogger Anna said...

ehilà!cm mai giornata da dimenticare?!?!beh,avevi ragione sul commento...ma non ho fatto in tempo a sentire luca che mi ha preceduto e mi ha mandato il necessario per iscrivermi al blog..Ah,volevo dirti che sono d'accordo con te riguardo a quello che hai scritto sul forum del parini e che per quanto mi riguarda sono contenta che tu abbia parlato a nome di Alternativaperta...ti segnalo come ho fatto con Luca un sito http://www.globalproject.info/comunicati.html dove potrai trovare un po' di cose su occupazione,collettivi,manifestazioni... ti consiglio il comunicato del 9 dicembre con il programma delle occupazioni (dico solo che sono allibita dall'imperante controllo del cantiere su questa iniziativa) e quello del 13 dicembre dove potrai trovare (in fondo alla pagina) uno spledido file audio by Aziani (la fine è mitica!!)..ci vediamo lunedì..baci

7:32 PM  
Blogger Ricchettauz said...

beh, da dimenticare perchè ieri abbiamo fatto un'assemblea di classe in cui ho ufficialmente scoperto che in classe nostra, nonostante tutti, o quesi, ammettano che ci sono dei problemi, "non ce ne frega niente", "lasciamo le cose come stanno".
Ed è ancora più da dimenticare perchè, da bravo pirla, qiale sono ho fatto una scenata che mi sono stupito di me stesso perchè non volevo credere alla conclusione sopra citata e perchè speravo che qualcuno tirasse fuori un po' la voce...
Sono passato per quello che in classe ha più problemi, cosa che non credo vera, e, dopo quasi un'ora di assemblea non abbiamo risolto nulla e io me ne sono andato sbattendomi la porta alle spalle!

Adesso posso dirlo con sicurezza:
Che classe di merda!
O meglio dovrei bandire il sostantivo "classe" quando parlo degli alunni dela 2C, perchè non c'è una classe, c'è solo un gruppo di ragazzi - che continuerò a ritenere intelligenti, nonostante tutto - che se ne frega, testuali parole, di quelle relazioni che in tutte le classi normali intercorrono tra i COMPAGNI-DI-CLASSE, nonostante eventuali gruppi interni, che è logico e normale esistano.

Sono stanco, ma non ho più intenzione di fare qualcosa.
Ho fatto la mia sfuriata, mi sono liberato di un peso, che non ritengo appartenga solo a me. Ora spetta a loro decidere.

8:04 PM  
Blogger Alexandra said...

scusa il commento pocoprofondo come risporta al tuo, ma allora la giornata da dimentiare è il 9 dicembre, non il 9 novembre...

12:43 PM  
Blogger Ricchettauz said...

giusto!
Thanks

12:58 PM  
Anonymous Anonimo said...

Insistere, non scoraggiarsi.
E' sempre difficile dialogare, ma bisogna continuare a tentare anche dopo...le sfuriate.
Si trovano in tutti i campi (scuola, lavoro, divertimento...)situazioni di questo tipo, ma siccome la parola rimane ancora un mezzo, anche se non unico, di convivenza bisogna sfruttarla e risfruttarla.
Ma quali erano gli argomenti che avevi posto?
Mingo

5:47 PM  

Posta un commento

<< Home